Migranti, secondo sbarco del 2017 a Cagliari: 816 a bordo della Siem Pilot

La nave Siem Pilot

La nave norvese che fa parte della flotta Frontex è attraccata intorno alle 14,20 del 18 aprile al molo Ichnusa dello scalo cagliaritano

CAGLIARI. Sono 816 i migranti recuperati nei giorni scorsi al largo della Libia arrivati oggi 18 aprile alle 14.20 nel porto di Cagliari a bordo della Siem Pilot, la nave norvegese che parte della flotta Frontex. Un arrivo anticipato di circa 2 ore e mezzo rispetto all’orario previsto grazie al miglioramento, nella notte, delle condizioni del mare.

Lo sbarco sulla banchina sferzata da un forte vento di maestrale è iniziato attorno alle 15.10. La nave norvegese ha trasportato in Sardegna 577 uomini, 19 minori (non si sa ancora quanti non accompagnati) e 130 donne (di cui 14 incinte).

I Paesi di provenienza sono in gran parte dell’Africa Subsahariana ma ci sono molti migranti del Bangladesh, dell’Eritrea e della Somalia.

Per circa 400 è già stato trovato un centro d’accoglienza e quindi lasceranno in serata Cagliari dopo i controlli sanitari e il completamento delle procedure di identificazione. Altri 400, invece, trascorreranno la notte in porto. La protezione civile sta attrezzando la grande sala dell’ex terminal crociere del molo Ichnusa con delle brandine per offrire un primo alloggio ai migranti. Tutti entro domani 19 aprile - si prevede - verranno trasferiti nei centri di accoglienza dislocati in tutta l’isola.

La metà delle persone arrivate oggi sono destinate alla provincia di Cagliari, altri duecento circa al Sassarese mentre gli altri verranno divisi tra le strutture del Nuorese e dell’Oristanese.

Quello di oggi è il secondo arrivo di migranti a Cagliari dall’inizio dell’anno. Il primo è stato il 25 marzo quando la Siem Pilot ha sbarcato nello scalo del porto del capoluogo sardo circa 900 persone salvate nel canale di Sicilia.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes