Cagliari, lite in discoteca rischia di finire in tragedia: 33enne col cranio fratturato

Il giovane è stato ricoverato al Brotzu. Le sue condizioni sono gravi. Denunciato un 22enne

CAGLIARI. Ancora violenza dentro e fuori i locali notturni cittadini. Un 33enne spintonato durante un diverbio da un ragazzo di 22 anni all’interno della discoteca Room di via Newton, è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale Brotzu per la frattura del cranio ed emorragia cerebrale. Il responsabile è stato individuato e denunciato dalla polizia che ha potuto beneficiare nel riconoscimento delle immagini del sistema di sorveglianza del locale. Erano le 7 di questa mattina 8 dicembre quando gli agenti della squadra volante sono stati informati dall’ospedale Brotzu che poco prima un ragazzo era stato ricoverato al reparto rianimazione dopo aver trascorso una serata in un locale di via Newton.

Dopo i primi accertamenti, gli investigatori della squadra mobile si sono messi all’opera per approfondire la vicenda. Dopo una breve attività di indagine, che ha compreso appunto anche la visione delle telecamere dell’impianto di video sorveglianza del locale, i poliziotti hanno potuto ricostruire l’accaduto: c’è stato un alterco fra due giovani, uno di questi ha dato una spinta al secondo, il quale, perdendo l’equilibrio è caduto rovinosamente a terra sbattendo la testa. Il giovane è stato soccorso e trasportato in ospedale, da dove è poi partita la chiamata alla polizia. L’autore del gesto, un 22enne incensurato, è stato denunciato all’autorità giudiziaria dagli uomini della Mobile per il reato di lesioni gravi. Sentito dagli investigatori, l’autore del gesto ha ammesso le proprie responsabilità. (luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes