Anziano pestato e rapinato a Piscinas: tre arresti

I carabinieri hanno individuato i responsabili della brutale rapina dell'ottobre scorso

CARBONIA. I carabinieri hanno dato un nome e un volto agli autori della brutale rapina messa a segno il 26 ottobre dello scorso anno a Piscinas, nel Sulcis, ai danni di un anziano di 78 anni, picchiato e legato in casa. All'alba i militari dell'Arma della Compagnia di Carbonia e delle Stazioni di Nuxis e Piscinas hanno eseguito 3 ordinanze di custodia cautelare, 2 delle quali in carcere, nei confronti di due 22enni e un 17enne. I tre sono accusati di rapina pluriaggravata e lesioni personali gravissime.

Secondo la ricostruzione fatta durante le indagini, due dei banditi entrarono a casa dell'anziano a volto coperto e armati di piede di porco, mentre il terzo faceva il palo. Appena il 78enne entrò in casa, fu colpito ripetutamente alla testa e all'addome e poi legato con del nastro adesivo. I due fuggirono dopo aver rubato gioielli, denaro e alcuni orologi. Fu lo stesso pensionato a dare l'allarme poco dopo. Il 78enne fu poi trasportato al Cto di Iglesias dove rimase ricoverato in prognosi riservata per alcuni giorni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes