Coronavirus, due morti in Sardegna: uno a Cagliari e uno a Sassari

Il primo è il 42enne ricoverato al Santissima Trinità, che era stato contagiato a Rimini. Il secondo è uomo che era ricoverato nel capoluogo turritano

CAGLIARI. Primi due decessi per coronavirus in Sardegna, uno a Cagliari e uno a Sassari. Lo rende noto la Regione Sardegna. Questa mattina sono morti un paziente ricoverato al Santissima Trinità di Cagliari e uno ricoverato nel reparto Malattie infettive dell'Aou di Sassari.

Il paziente morto a Cagliari è un imprenditore di 42 anni, il primo sardo a essere contagiato dal Covid-19, ricoverato dal 2 marzo e da allora tenuto in coma farmacologico dai medici. Aveva contratto il virus al rientro da una fiera a Rimini. Le sue condizioni si sono aggravate negli ultimi giorni e oggi ha cessato di vivere.

Il paziente morto a Sassari, era stato trovato positivo al coronavirus ieri sera, e soffriva di altre patologie, tanto che era già ricoverato da 20 giorni nel reparto Cardiologia dell'ospedale Santissima Annunziata. Ieri, dopo i risultati positivi del tampone, era stato trasferito a Malattie infettive, ma le sue condizioni generali sono precipitate e questa mattina è morto.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes