Fase 3 in Sardegna, l'appello di Solinas su navi e aerei: salviamo l'estate

La battaglia del governatore contro la carenza di voli e il caro traghetti

CAGLIARI. I trasporti sono la vera palla al piede. Se continueranno a essere malconci o troppo cari, e lo sono, la ripartenza sarà impossibile. L’emergenza dell’ultim’ora è questa: aerei e navi potrebbero non bastare e, a cascata, il caro biglietti finirebbe per essere un’altra condanna definitiva. Il governatore Christian Solinas sostiene di aver preparato le contromosse, con la lettera alla ministra Paola De Micheli e all’Alitalia dove ha sollecitato più voli in continuità territoriale sin dalle prossime settimane e la convocazione delle compagnie marittime per risolvere la partita delle tariffe. «Venire in Sardegna – ha detto – dovrà ritornare a essere competitivo». Il governatore è sicuro di farcela: anche le compagnie aeree e marittime devono salvare l'estate.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes