La fabbrica delle bombe di Domusnovas manda 90 dipendenti in cassa integrazione

Lo stabilimento Rwm a Domusnovas

Il provvedimento a partire dal 1° agosto. Ad altri 80 lavoratori non è stato rinnovato il contratto

DOMUSNOVAS. Novanta dipendenti in cassa integrazione dal 1° agosto, ad altri 80 lavoratori a tempo determinato non sarà rinnovato il contratto: questi ultimi ai aggiungono agli altri 110 a cui non è stato possibile dare continuità lavorativa da ottobre 2019. Scelte drastiche alla Rwm di Domunovas, la fabbrica che produce materiale bellico la cui attività si è drasticamente ridotta a partire dal 29 luglio dell'anno scorso, quando il Governo sospese l'esportazione delle bombe d’aereo verso l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes