Calci e pugni ai carabinieri che li arrestano a Cagliari: due giovani in manette e i militari in ospedale

I due avevano rubato il portafoglio al titolare di un bar in viale Trieste

CAGLIARI. Hanno rubato il borsello al titolare di un bar e sono fuggiti. Quando i carabinieri li hanno rintracciati, i due ladri hanno aggredito i militari tanto da mandarli entrambi in ospedale dove hanno avuto una prognosi di 30 e 15 giorni. Ma nonostante tutto sono stati arrestati dagli stessi carabinieri feriti. In manette sono finiti Cristian Seu, 37 anni, e Cristian Diana, 38, cagliaritani con precedenti di polizia. Questa mattina 23 luglio, i due giovani sono entrati nel bar “Chicco d'oro” in viale Trieste e approfittando di un momento di distrazione del titolare gli hanno rubato il borsello che conteneva pochi euro e documenti.

Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri del Radiomobile della compagnia di Cagliari che hanno raccolto la testimonianza della vittima e si sono messi alla ricerca dei responsabili del furto. I due sono stati rintracciati in viale Merello, ma per i carabinieri non è stato facile bloccarli. I due malfattori si sono scagliati contro di loro con calci e pugni. Alla fine i militari sono riusciti ad arrestarli. Processati per direttissima, a uno dei due, autore materiale del furto, sono stati concessi i domiciliari, il secondo è stato affidato ai servizi sociali.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes