Minaccia l'ex compagna e poi cerca di aggredire i poliziotti: arrestato a Cagliari

Le accuse sono di resistenza e violenza a pubblico ufficiale

CAGLIARI. Minaccia la ex compagna poi si scaglia anche contro gli agenti intervenuti: arrestato un cagliaritano di 33 anni. Ieri pomeriggio 29 luglio, al 113 è arrivata una richiesta di aiuto da parte di una giovane donna, vittima di minacce da parte del suo ex compagno. Un equipaggio della Squadra Volante, arrivato immediatamente sul posto, ha trovato l’uomo, un 33enne cagliaritano ben noto alle forze di polizia per i suoi numerosi precedenti anche specifici in fatto di maltrattamenti, nell’androne del condominio: sbraitava proferendo minacce e frasi sconnesse, arrivando anche a rompere con un pugno il vetro del portoncino di ingresso.

Gli agenti hanno cercato da subito di calmarlo, cercando di riportarlo alla ragione, ma il giovane ha iniziato a sfogare la sua ira verso di loro, ingiuriandoli e cercando di colpirli con calci e pugni. Con non poca difficoltà e schivando i tentativi di aggressione, i poliziotti sono riusciti finalmente a bloccare l’uomo e metterlo in sicurezza all’interno dell’autovettura di servizio. Durante il tragitto verso la questura, il 33enne ha continuato a inveire contro i poliziotti, arrivando a colpire violentemente il plexiglass di separazione posto all’interno della Volante. Nemmeno una volta messo in sicurezza all’interno degli uffici, il giovane ha desistito dal suo atteggiamento, persistentemente violento e minaccioso nei confronti dei poliziotti.

Il giovane è stato tratto in arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e accompagnato presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza direttissima prevista per oggi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes