In auto con 10 chili di marijuana, scappa sulla 131 ma viene bloccato e arrestato dai carabinieri

Protagonista dell'episodio un allevatore di 39 anni di Sedilo

NURAMINIS. Un allevatore trentanovenne di Sedilo è stato arrestato, ieri pomeriggio (giovedi), dopo un inseguimento nella statale 131, dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Dolianova per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo mentre a bordo di un’auto viaggiava in direzione di Cagliari non si è fermato ad un posto di controllo allestito dai militari nella “Carlo Felice” in territorio del comune di Nuraminis. Ha, infatti, premuto il piede sull’acceleratore e ha proseguito la marcia con l’intento di far perdere le traccie. I carabinieri a bordo della Gazzella in dotazione si sono messi al suo inseguimento intuendo che il fuggitivo avesse validi motivi per sottrarsi al controllo. L’allevatore non appena si è reso conto che il tentativo di fuga non poteva avere buon fine si è fermato in una piazzola di sosta. I militari hanno rinvenuto all’interno dell’abitacolo dell’auto, occultati dietro il sedile del passeggero, tre sacchi di nylon contenenti dieci Kg di marijuana essiccata che l’allevatore ha affermato di essere a uso terapeutico e 267 grammi di semi della stessa sostanza stupefacente. Il rocambolesco tentativo di fuga non ha tuttavia reso troppo credibile la versione dell’arrestato. L’uomo, così come disposto dal p.m. di turno, al termine delle formalità di rito è stato condotto nella casa circondariale di Uta. La sostanza stupefacente sarà analizzata nel laboratorio del RIS di Cagliari, già investito della vicenda. (Gian Carlo Bulla)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes