Incidente in provincia di Roma, 23enne di Villasalto muore nell'auto guidata da un amico

Dante Cappai si era trasferito con la famiglia nel 2012 a Nerola

VILLASALTO. Dante Cappai, un ventitreenne nato a Muravera e residente a Nerola in provincia di Roma, figlio di Pietro, originario di Villasalto, emigrato nel 2012 nel paese laziale per motivi di lavoro, ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto ieri sera (mercoledì) intorno alle 21 a Montorio Romano, un comune che si trova a nord della Capitale. Il ragazzo viaggiava a bordo di una Peugeot 206 condotta da un amico, il venticinquenne Erik Vuka, nato in Albania e residente a Montorio Romano, anche lui deceduto, che per cause ancora in via di accertamento, mentre percorreva un tratto in discesa è uscita di strada e si è schiantata contro il muro di cinta del cimitero. Dante Cappai è morto sul colpo. Il suo amico invece, a Roma, poco dopo essere arrivato nell’ospedale Sant’Andrea di via Grottarossa dove è stato trasportato dall’ambulanza del 118. I rilievi di legge sono stati effettuati dai carabinieri della stazione di Nerola coadiuvati dai colleghi del nucleo radiomobile della compagnia di Monterotondo. La salma di Dante Cappai è stata trasportata nell’obitorio del policlinico “Sapienza”. La tragedia della strada ha provocato profondo dolore nella comunità dei due piccoli paesi romani dove risiedevano i due ragazzi, a Villasalto, dove vivono Lucia e Maria Cappai, due sorelle del padre della vittima e a Monserrato e Luogosanto dove vivono nell’ordine Eleonora e Vincenzo un’altra sorella e il fratello di Pietro Cappai. Il sindaco di Villasalto Paolo Maxia ha espresso il cordoglio e la vicinanza della comunità villasaltese ai genitori della vittima, il padre Pietro e la madre Stefania Gregori, al fratello gemello Luigi e al fratello minore Riccardo. (Gian Carlo Bulla)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes