Fluminimaggiore, ladri di rame sorpresi in un hotel in disuso e arrestati

I due protagonisti stavano asportando il materiale dell'impianto elettrico nell'albergo chiuso da anni

FLUMINIMAGGIORE. Predatori di cavi di rame colti sul fatto dai carabinieri nel dismesso Hotel Antas in località Sant’Angelo, nel comune di Fluminimaggiore. Ieri sera primo marzo i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Iglesias hanno tratto in arresto, per furto aggravato in concorso, due loro vecchie conoscenze, rispettivamente di 29 e 22 anni, entrambi disoccupati di Fluminimaggiore.

I due sono stati sorpresi all’interno dell’hotel Antas mentre erano intenti ad asportare cavi in rame, per un peso complessivo di 450 chili circa, dall'impianto elettrico della struttura ricettiva in stato di abbandono. La refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario, un 83enne imprenditore del luogo. I due arrestati sono stati condotti presso la caserma dei carabinieri di Iglesias e ristretti nelle locali camere di sicurezza, ove hanno pernottato in attesa di essere condotti in tribunale a Cagliari per essere processati con rito direttissimo.

I carabinieri si erano insospettiti allorquando, nel transitare dietro alla vecchia struttura, avevano notato una porta secondaria aperta e bloccata con una sedia. Avevano così intuito, anche per la presenza di un furgone poco distante, che qualcuno si potesse essere introdotto nell’edificio, con finalità tutte da accertare. Non è la prima volta che i due si fanno sorprendere a rubare rame in quell’immobile.(luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes