Il comandante interregionale dei carabinieri in visita alla Legione di Cagliari

La finalità della visita in terra sarda è quella di incontrare e sostenere moralmente e idealmente i carabinieri della Sardegna, nel loro quotidiano impegno al servizio della collettività regionale

CAGLIARI. Il generale di Corpo d’Armata dei Carabinieri Carmelo Burgio, da inizio 2021 comandante interregionale dei carabinieri del centro Italia e della Sardegna, ha fatto visita oggi 3 marzo alla Legione di Cagliari, ricevuto dal comandante generale Francesco Gargaro, dai militari della sede e dei reparti di tutta la regione. La finalità della visita in terra sarda è quella di incontrare e sostenere moralmente e idealmente i carabinieri della Sardegna, nel loro quotidiano impegno al servizio della collettività regionale, prendere contatto diretto con le articolazioni dell’Arma nell’isola recandosi di persona presso alcune stazioni che rappresentano l’unico presidio dello Stato sul territorio. Il comandante interregionale dei carabinieri ha voluto conoscere le attuali problematiche locali, sia per quanto attiene alle attività dell’Arma, sia per quanto concerne le tematiche socio economiche dell’isola, con riferimento anche agli indici di delittuosità che comunque appaiono essere ancora in netto calo. “Nonostante l’attuale congiuntura economica conseguenti alla pandemia – è in sintesi quanto detto dal generale Burgio -, in una realtà sarda che permane serena nel suo insieme, è comunque necessario vigilare affinché gli attuali livelli di sicurezza restino inalterati, siano implementati e rafforzati i servizi sul territorio, puntando a migliorare sempre la qualità della presenza dell’Arma e la frequenza dei servizi, allo scopo di rafforzare il servizio di prossimità e l’assistenza alla popolazione”. Quello del generale Burgio in Sardegna non costituisce un esordio, avendo già comandato la Compagnia di Cagliari dal settembre 1987 per i successivi quattro anni e poi, fino al maggio del 1993, il Reparto operativo provinciale. Laureatosi a Cagliari, è profondo conoscitore della storia dell’Arma nell’isola, a partire dalle vicende del Reggimento Dragoni di Sardegna, “progenitori duri, orgogliosi e disposti ad ogni sacrificio”. (Luciano Onnis)
WsStaticBoxes WsStaticBoxes