Quartu, evade dai domiciliari e ruba in un negozio di abbigliamento

L'uomo, un 31enne, è finito in carcere a Uta

QUARTU. Evade dai domiciliari e compie l’ennesima spaccata di vetrina in centro, una sua specialità nella lunga serie di furti commessi negli ultimi tempi a Quartu. I poliziotti del commissariato, insieme ai colleghi delle Volanti della questura di Cagliari, hanno arre-stato un 31enne quartese per furto aggravato in un negozio di abbigliamento in viale Colombo. L’uomo si trovava ai domiciliari ed era già stato arrestato dai poliziotti dell’Ufficio Investigativo l’11 marzo scorso, quando era stato colto in flagranza, dopo aver commesso un furto di denaro, circa 250 euro, prelevato dal registratore di cassa di una macelleria. Quella sera gli agenti avevano anche rinvenuto un veicolo rubato poche ore prima, con all’interno dei maialetti, facenti parte dei 60 già presenti all’interno della stessa macelleria. Prima di quell’episodio, l’uomo, già noto per i suoi innumerevoli precedenti penali, era stato anche indagato in stato di libertà all’autorità giudiziaria, perché ritenuto responsabile di almeno altri tre furti compiuti tra la fine di dicembre 2020 e l’inizio di febbraio di quest’anno, tutti caratterizzati dallo stesso modus operandi ed è per questo motivo che gli investigatori del Commissariato avevano organizzato dei mirati servizi di osservazione nei suoi confronti. Questa scorsa notte il 31enne, servendosi di un mattone, ha infranto la vetrina del punto vendita di viale Colombo e dopo aver prelevato capi di vestiario per un valore di 400 euro, si è dato alla fuga. Quando è arrivata la chiamata al 113, i poliziotti del Commissariato non hanno avuto alcun dubbio che si trattasse dello stesso autore, anche perché all’indomani dell’attività investigativa che ha portato al suo arresto per l’ultimo colpo alla macelleria nel mese di marzo, non si erano più verificati altri episodi di quel genere. Difatti, quando i poliziotti si sono precipitati presso la sua abitazione, hanno sorpreso il 31enne con un’evidente e fresca ferita alla mano e ancora in possesso della merce appena rubata. L’uomo è stato arrestato per furto aggravato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, condotto presso il carcere di Uta, in attesa della direttissima prevista per domani 19 aprile.(l.on)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes