Covid, 43 casi a Settimo San Pietro: chiusi i parchi, vietati spettacoli e tornei

Ordinanza del sindaco in vigore fino al 2 agosto

SETTIMO SAN PIETRO. Sono saliti a quarantatre i casi di positività al Sars-CoV2 , in prevalenza variante delta, accertati a Settimo San Pietro il paese del Basso Campidano che conta poco meno di 7 mila abitanti. Il sindaco, Gianluigi Puddu, in seguito alla comunicazione del dipartimento di prevenzione dell’azienda tutela della salute (ats) ha emesso una ordinanza con la quale ha disposto sino al 2 agosto compreso provvedimenti restrittivi con l’intento di arginare la diffusione dei contagi.

In particolare ha disposto la chiusura dei parchi cittadini di Piazza Gramsci e Piazza Primo Levi e del centro di aggregazione sociale e la sospensione, 24 ore su 24, sull’intero territorio comunale di ogni attività di spettacolo ed intrattenimento musicale, danzante, culturale e teatrale svolta in luoghi chiusi e all’aperto, compreso l’intrattenimento musicale nei locali di somministrazione di alimenti e bevande. Ha vietato inoltre la disputa di tornei sportivi di qualsiasi genere e dei campi estivi per i bambini. Ha inoltre disposto l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche all’esterno, ed in modo particolare nei luoghi in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale.

Dalle 22 alle 6 del mattino ha vietato la vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, da parte di qualsiasi esercizio commerciale (ivi compresi bar, pizzerie, ristoranti e circoli privati).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes