Pesta il cliente di un bar a Quartu: per 2 anni non potrà rimettere piede nella zona

Per la prima volta la questura di Cagliari ha disposto il Dacur, il provvedimento col quale si vieta l'accesso e anche solo l'avvicinamento ai luoghi dove sono stati commessi i reati

CAGLIARI. È denominato “Dacur” e sta a significare divieto di accesso alle aree urbane. Per la prima volta il provvedimento è stato applicato dalla Questura di Cagliari e a esserne destinatario è un 42enne di Quartu con diversi precedenti di polizia. Lo scorso 13 giugno era in un locale sul litorale di Quartu e nel corso di un diverbio, ha aggredito un altro avventore a calci e pugni. Un pestaggio violentissimo, costato alla vittima il ricovero in ospedale e 30 giorni di prognosi.

Ora nei confronti del responsabile – appunto l’uomo di Quartu, già denunicato per quanto accaduto – è scattato l’ulteriore provvedimento del Dacur. Il 42enne – che la Polizia aveva anche trovato in possesso di un coltello pattadese lungo quasi 20 centimetri – non potrà dunque accedere, per un periodo di 2 anni, dalle ore 12 alle ore 7, “all'interno di pubblici esercizi e di locali di pubblico trattenimento ubicati nella zona ove sono stati commessi i reati, nonché di stazionare nelle immediate vicinanze degli stessi locali”. La decisione è arrivata dopo un’istruttoria avviata dalla Divisione Polizia Anticrimine, al termine della quale, spiega la Questura, “si è ritenuto che la condotta violenta tenuta dal pregiudicato presso un esercizio pubblico, in una zona litoranea frequentata da residenti e villeggianti, abbia minato fortemente la sicurezza e la tranquillità dei cittadini”.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes