Dolianova, allevatore arrestato per porto abusivo di arma clandestina

Nella sua casa trovate anche piante di marijuana

DOLIANOVA. Un allevatore quarantanovenne di Dolianova con precedenti denunce a carico è stato arrestato dai carabinieri della stazione della cittadina del Parteolla per porto abusivo di arma clandestina e ricettazione. I militari hanno accertato che l'uomo, fermato per un controllo in via Pertini, trasportava a bordo di una Vespa, occultato dentro un lenzuolo, un fucile doppietta calibro 12 Bernardelli con la matricola cancellata e pertanto detenuto illegalmente. I carabinieri, nel corso della successiva perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto tre piante di cannabis indica in vaso dell'altezza media di circa 80 cm che l'allevatore ha dichiarato di coltivare per uso personale. I militari hanno anche rinvenuto e sequestrato un fucile Breda calibro 12, una carabina ad aria compressa e 127 cartucce calibro 12 che l'uomo, cacciatore e titolare di porto d'armi, deteneva regolarmente. L'allevatore è stato anche denunciato a piede libero per guida senza patente che gli era stata revocata. L'uomo, al termine delle firmalità di rito, è stato trasferito nella casa circondariale di Uta. (Gian Carlo Bulla)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes