cagliari
cronaca

Quartu, padre e figlio arrestati per estorsione

Hanno costretto una donna a consegnare loro 9mila euro come risarcimento per presunte offese subite


23 giugno 2022


QUARTU. Padre e figlio arrestati a Quartu dagli agenti del commissariato di polizia per il reato di estorsione continuata ai danni di una donna che ha consegnato loro, complessivamente a più riprese, circa 9mila euro. L’attività investigativa dei poliziotti, guidati dal dirigente Michele Venezia, è iniziata dopo che la vittima, ormai indebitata e costretta a richiedere prestiti, visibilmente terrorizzata dalle insistenti minacce dei due estorsori, ha deciso di rivolgersi alla polizia per denunciare i fatti che ormai andavano avanti da anni e per i quali era arrivata a consegnare una ingente somma, appunto circa 9000 euro. Padre e figlio, conoscenti della loro vittima, avrebbero costretto quest’ultima a dare loro del denaro come “risarcimento” per presunte offese subite. Nella giornata di ieri, gli investigatori del Commissariato, dopo essersi appostati all’interno dell’abitazione della vittima, hanno fermato i due uomini mentre ricevevano l’ennesima somma di denaro. Padre e figlio sono stati tratti arresto in flagranza del reato di estorsione continuata in concorso e condotti presso la casa circondariale di Uta.(l.on)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.