La Nuova Sardegna

Cagliari

Le indagini

Raid contro il comando dell’Esercito a Cagliari: perquisita la casa di un’antimilitarista

Raid contro il comando dell’Esercito a Cagliari: perquisita la casa di un’antimilitarista

L’episodio oggetto delle indagini della Digos risale alla notte fra il 20 e il 21 maggio 2022

11 gennaio 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Nell’ambito della indagini successive al raid contro il comando militare dell’Esercito di via Torino a Cagliari, avvenuto nella notte fra il 20 e il 21 maggio scorso, nelle prime ore di questa mattina 11 gennaio personale della Digos della questura cagliaritana, ha effettuato una perquisizione nell’abitazione di una giovane antimilitarista che si sospetta avesse preso parte il 20 maggio a una manifestazione contro le basi militari in Sardegna, culminata nella notte in un raid contro il comando militare di via Torino, con lancio di bottiglie di vernice rossa contro l’ingresso del presidio e lo sviluppo di fiamme a causa di alcuni fumogeni.

La ragazza è sospettata di aver preso parte, oltre che alla manifestazione diurna, anche a quella notturna in via Torino. Le sono stati sequestrati dalla Digos un computer e uno smartphone con cui avrebbe effettuato un video del raid. La sospettata è ritenuta responsabile di danneggiamento, con l’aggravante di associazione terroristica assieme ad altre persone a loro volta indagate.(l.on)

In Primo Piano
Il caso

Siniscola, Giovanni Bomboi dopo gli spari al Consorzio: «Ero esasperato, sono pentito. Non volevo ferire nessuno»

di Sergio Secci
Le nostre iniziative