La Nuova Sardegna

Cagliari

Fiamme gialle

Aerotaxi e locazioni in nero: i controlli della Guardia di finanza

Aerotaxi e locazioni in nero: i controlli della Guardia di finanza

Accertamenti nell’ambito del contrasto all’evasione fiscale nel settore turistico

24 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Volano gli aerotaxi e talvolta volano pure le evasioni fiscali. Come pure succede per le locazioni non dichiarate di ville e case per le vacanze. Nel procedere con gli accertamenti nell’ambito del contrasto all’evasione nel settore turistico, la Guardia di finanza di Cagliari ha scoperto a Cagliari e sud Sardegna tasse dovute e non versate per 324mila euro su canoni di locazione e 75mila nel settore degli aerotaxi.

“La forte vocazione turistica e la destagionalizzazione del turismo che oramai interessa la Sardegna praticamente tutto l’anno – sostengono al Nucleo operativo economico finanziario del comando provinciale delle Fiamme gialle di Cagliari - hanno portato ad una fiorente presenza di “forestieri fuori stagione”, alimentando così, anche in periodi dell’anno non tradizionalmente vacanzieri, l’intero indotto turistico.

L’attività ispettiva della Guardia di Finanza ha quindi tenuto conto di questo scenario, andando a focalizzare la propria attenzione verso alcune forme insidiose della legalità economico finanziaria connessa al settore turistico”.

Una di queste è rappresentata dalla “evasione immobiliare”, più comunemente conosciuta come “affitti in nero”, fenomenologia che in un territorio come quello sardo a forte trazione turistica, costituisce un puntuale elemento di attenzione.

Nel mirino delle Fiamme gialle anche i servizi di aerotaxi. I controlli dei finanzieri in servizio presso lo scalo “Mario Mameli” di Elmas hanno preso in considerazione tutti i voli passeggeri effettuati tramite aerotaxi nella prima parte di quest’anno, attraverso l’analisi comparata dei documenti di viaggio compilati dalle società con i dati relativi ai versamenti effettuati nelle casse erariali dai vettori.

Sono emersi 84 voli, operati da compagnie estere, per i quali, in relazione ai 646 passeggeri trasportati, è stato omesso il versamento dello specifico tributo, pagato direttamente dai fruitori del servizio, per un ammontare complessivo di 75.400 euro. A fronte delle violazioni contestate sono state emesse sanzioni amministrative per un importo complessivo di 22.620 euro.(l.on)

In Primo Piano
Cronaca

Sassari, tenta di uccidere un uomo col camion: lui arrestato, il 54enne è gravissimo in ospedale

di Gianni Bazzoni
Le nostre iniziative