La Nuova Sardegna

Cagliari

Festa dell’Assunta

Guasila, caccia alla giovenca: il vincitore è un agricoltore 26enne

di Gian Carlo Bulla
Guasila, caccia alla giovenca: il vincitore è un agricoltore 26enne

La tradizionale sfida tra bagadius e coiaus (scapoli e ammogliati)

14 agosto 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Guasila Il ventiseienne Francesco Lilliu, è il vincitore della "caccia alla giovenca" (sa cassa de s'acchiscedda) che si è svolta, come da tradizione, questa mattina 14 agosto, vigilia della festa della Vergine Assunta, patrona di Guasila, alle prime luci dell' alba, nelle campagne del paese della Trexenta. Alla caccia hanno partecipato 7 cavalieri scapoli (bagadius) di Guasila che sono stati contrastati da 10 cavalieri ammogliaiati (coiaus). Francesco Lilliu è riuscito a catturare con il laccio la giovenca per le corna così come prevede il regolamento. Il vincitore, festeggiatissimo, ha ricevuto il simbolo della vittoria, una canna fresca alla quale era appeso un grande fazzoletto di seta. «Ho provato una gioia immensa, una emozione unica -, afferma il vincitore -. Ho imparato ad andare a cavallo quando avevo 18 anni. Ad insegnarmi e a spronarmi è stato Marco, un mio carissimo amico». Ha partecipato altre volte alla caccia? «Sì, altre 6 volte. La prima volta è stata nel 2015».

Nella vita Lillilu è agricoltore: «Lavoro nell'azienda di famiglia. Produciamo cereali, grano, fave e piselli. Pur avendo conseguito il diploma di geometra nell' istituto di istruzione superiore Einaudi di Senorbi, non esercito la professione». A chi regalerà il fazzoletto di seta? «A Francesca, con la quale sono fidanzato da cinque anni e con la quale mi sposerò non appena avremo completato la costruzione della casa».

In Primo Piano
La tragedia

Terribile schianto nella notte: due morti e due feriti a Escalaplano

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative