La Nuova Sardegna

Cagliari

Codice rosso

Su Facebook ultimatum alla ex compagna, sventato un femminicidio nel Medio Campidano

Su Facebook ultimatum alla ex compagna, sventato un femminicidio nel Medio Campidano

L’uomo, di 60 anni, aveva anche attivato un countdown: «Ti ammazzo e poi mi uccido». Fermato mentre chiedeva un incontro chiarificatore alla 37enne che lo aveva lasciato

19 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Su Facebook l’ultimatum all’ex compagna, con tanto di countdown sulla messa in atto del minacciato omicidio-suicidio. «Ti ammazzo e poi mi uccido»: era in sintesi il messaggio social, dopo quelli privati, di un sessantenne nei confronti di una trentasettenne con cui c’era stata una relazione. Scenario della inquietante vicenda due paesi limitrofi del Medio Campidano, dove i due vivono.

Qualche settimana fa la donna ha presentato ai carabinieri del suo paese una richiesta di ammonimento da parte del Questore di Cagliari nei confronti del suo ex compagno. Avendo la 37enne deciso di interrompere la relazione sentimentale, la controparte avrebbe iniziato a perseguitarla con appostamenti fuori dal luogo di lavoro e dall'abitazione. Tali comportamenti dell'uomo, in base a quanto riferito, avevano costretto la donna, che si sentiva perennemente controllata, a vivere in un costante stato di ansia e di paura che la obbligava a cambiare il proprio stile di vita. Aveva chiesto il supporto di conoscenti, parenti e amici per essere accompagnata a casa dopo il lavoro e adottato ogni tipo di attenzione durante le normali occupazioni della vita quotidiana, nel timore che l'ex compagno potesse farle del male. Sarebbero intervenute anche delle gravi minacce, nel momento in cui il persecutore le avrebbe proibito di avvicinare altri uomini. «Tu prova e vedrai cosa ti succede»: le avrebbe detto.

Nello scorso mese di novembre, i carabinieri hanno predisposto una sistematica attività di vigilanza sia presso il luogo di lavoro sia presso l'abitazione. Era intervenuta una vigilanza generica radio collegata (Vgr), decisa dal Prefetto di Cagliari in sede di comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, in accordo con i rappresentanti delle forze dell'ordine. La donna aveva però ancora rilevato la presenza dell'ex compagno in strada e nei luoghi da lei frequentati. Il sessantenne aveva anche postato sul proprio profilo personale Facebook un “countdown”, fissando una scadenza: a breve avrebbe ammazzato lei e poi se stesso.

In relazione a tale circostanza, previa comunicazione al pubblico ministero di turno, i carabinieri hanno immediatamente provveduto a intensificare i servizi, fino ad intervenire presso una fermata dell'autobus, attorno alle ore 22 di qualche giorno fa, quando la donna attendeva di poter rientrare a casa. Infatti, in base a quanto finora emerso, era stata a quel punto avvicinata dall’ex compagno, che le aveva chiesto spiegazioni sulla fine della loro relazione e pretendeva di avere un ultimo incontro chiarificatore con lei. E’ stato però immediatamente fermato dai carabinieri nel frattempo intervenuti, che dopo un'immediata interlocuzione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, lo hanno arrestato per il reato di atti persecutori e portato in carcere a Uta. Ieri 18 dicembre il gip ha convalidato l'arresto, disponendo la misura della custodia cautelare in carcere, sul presupposto della pericolosità dell’indagato. (luciano onnis)

Elezioni regionali 2024
I sardi alle urne

La Sardegna va a votare: seggi aperti dalle 6,30 alle 22

Le nostre iniziative