La Nuova Sardegna

Cagliari

Il raggiro

Truffa via Whatsapp a un anziano di Dolianova: 23enne individuato dai carabinieri

di Gian Carlo Bulla
Truffa via Whatsapp a un anziano di Dolianova: 23enne individuato dai carabinieri

Il giovane, di Cinisello Balsamo, si è finto la figlia del pensionato ed è riuscito a farsi accreditare 750 euro

03 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Dolianova I carabinieri della stazione di Dolianova hanno denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica presso il tribunale di Cagliari, per truffa aggravata, un 23enne disoccupato e residente a Cinisello Balsamo, già noto alle forze dell’ordine nonostante la giovane età. Il ragazzo, circa un mese fa, spacciandosi per la figlia di un anziano, aveva inviato a quest’ultimo un messaggio Whatsapp fingendosi la figlia e chiedendo di inviare la somma di 750 euro da accreditare su una carta Postepay con la scusa di avere problemi a pagare alcune bollette.

Il pensionato, ingenuamente, non si è preoccupato di verificare telefonicamente le informazioni che gli erano state fornite e ha inviato il bonifico. L’impostore residente a Cinisello Balsamo, la stessa cittadina dove vive la figlia del pensionato, era riuscito in qualche modo a carpirle il numero telefonico del padre. Dopo certosine indagini i carabinieri della stazione di Dolianova, grazie alla collaborazione dei colleghi lombardi, sono riusciti a identificare in concreto il titolare della carta nella quale il denaro è andato a confluire.

Elezioni regionali 2024
I sardi alle urne

La Sardegna va a votare: seggi aperti dalle 6,30 alle 22

Le nostre iniziative