La Nuova Sardegna

Cagliari

Eventi

La Festa delle Donne del Vino domenica 17 marzo a Sanluri

La Festa delle Donne del Vino domenica 17 marzo a Sanluri

Mostre, degustazioni, visite, incontri promossi dall’Associazione delle Donne del Vino e organizzato dalla Cantina Su'entu a Sanluri

09 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sanluri Rinviato (per il maltempo) a domenica 17 marzo l’appuntamento con la Festa della Donne del Vino promosso dall’Associazione delle Donne del Vino e che viene organizzato dalla Cantina Su'entu a Sanluri. L’iniziativa promuove la conoscenza del patrimonio vinicolo isolano oltre che sottolineare il gran lavoro delle Donne del vino in Sardegna. L’associazione Donne del vino, attualmente presieduta da Nina Puddu, raccoglie proprietarie di cantine, giornaliste, sommelier ed enologhe della Sardegna e aumenta anno dopo anno il numero di iscritte e gli eventi che vedono la loro partecipazione. L’evento, organizzato da Domenico Sanna, prevede degustazione, dibattiti, visita alla cantina, esposizione artistica e intrattenimento musicale.

Questo il programma per domenica 17 marzo alle Cantine Su’Enti di Sanluri.

Ore 11 Apertura della manifestazione;

Ore 11:30 Visite guidate della Cantina;

Ore 12 inaugurazione dell’esposizione delle opere di Paulina Herrera Letelier presso Arieddas, il ristorante della Cantina;

Ore 13 Street Food a cura della Chef Simona Balia;

Ore 13 Selezioni Musicali a cura de Le Borlotty;

Ore 15 Dialogo “Donne, vino e cultura” con Maria Grazia Marilotti (giornalista), Cristina Caboni (scrittrice) e Paulina Herrera Letelier (artista), Nina Puddu (presidente delle Donne del Vino della Sardegna) e Roberta Pilloni (Cantine Su’entu).

Ore 18 Live di Riccardo Mannai trio;

Ore 20 Chiusura della manifestazione.

Sarà ospite della giornata la Cantina Fratelli Puddu, Oliena.

Per info: visita@cantinesuentu.com 

In Primo Piano
Tribunale

Nuoro, Roberta Barabino condannata a 7 anni e 8 mesi di reclusione

di Valeria Gianoglio

Video

Olbia, il sindaco Nizzi sulla ruspa in versione operaio: «Giù il ponte di via Galvani»

Le nostre iniziative