La Nuova Sardegna

Cagliari

Soccorsi

Villacidro, cade sul sentiero per Piscina Igras: trasporto in portantina durato otto ore

Villacidro, cade sul sentiero per Piscina Igras: trasporto in portantina durato otto ore

A causa del forte vento l’elicottero non è riuscito ad atterrare. La donna ferita non è grave

25 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Villacidro Si è concluso all’una del mattino, di oggi 25 marzo, l’intervento di soccorso per il recupero di una escursionista infortunatasi mentre percorreva, con altre due persone, il sentiero di Piscina Irgas. La donna, residente a Monserrato, è scivolata sbattendo la schiena e si è procurata un trauma che le ha impedito il rientro in maniera autonoma.

I suoi compagni hanno allertato i soccorsi intorno alle 17 del pomeriggio del 24 marzo e la centrale operativa del 118 ha subito attivato l’elicottero di base a Cagliari. Ma a causa del forte vento imperversante sulla zona non è riuscito a portare a compimento la missione. Pertanto sono stati chiamati a supporto dell’elisoccorso i tecnici del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) delle stazioni di Cagliari, Iglesias e Medio Campidano che, assieme agli operatori di turno in guardia attiva, si sono recati immediatamente sul posto. In totale 20 uomini sul campo che, grazie anche all’impiego del drone dotato di camera termica, hanno raggiunto l’infortunata, l’hanno stabilizzata e trasportata con la tecnica della portantina fino al punto in cui la aspettava l’ambulanza dell’Avsav di Villacidro per il trasporto in ospedale.

Le condizioni dell’escursionista sono state ritenute non gravi. Il trasporto con la portantina della donna, a causa del terreno particolarmente impervio, è stata complessa e ha richiesto quasi otto ore. (l.on)

In Primo Piano
Elezioni comunali 

Ad Alghero prove in corso di campo larghissimo, ma i pentastellati frenano

Le nostre iniziative