Alluvione, a Bitti tra i soccorritori che non si arrendono alla fatica

BITTI. Un attimo di riposo, un pasto caldo seduti per terra e via a spalare il fango che ancora chiude le strade di Bitti. L'intero paese ha saputo che via Cavallotti era finalmente di nuovo percorribile quando ha udito Forza Paris, l'inno della Brigata Sassari, intonato non appena l'ultimo grumo di fango è stato spazzato via. Non ci si fermerà fino a quando ogni angolo del paese non sarà ripulito dalla melma. E intanto si contano i danni, alcune persone sanno che probabilmente non potranno tornare nella loro casa danneggiata sin dalle fondamenta dall'acqua della piena il 28 novembre 2020.
(foto di Massimo Locci)

L'ARTICOLO

WsStaticBoxes WsStaticBoxes