Egitto: spettacolare processione rituale a Luxor

Riaperto il 'Viale delle sfingi', spot turistico di Sisi

(di Rodolfo Calò) (ANSA) - IL CAIRO, 25 NOV - Dopo la traslazione di mummie di faraoni al Cairo dell'aprile scorso, l'Egitto ha inscenato stasera un'altra spettacolare valorizzazione del suo patrimonio archeologico, stavolta a Luxor: in un tripudio di luci, percussioni e bellezze monumentali esaltate da sapienti inquadrature tv, è stato riaperto il famoso "Viale delle sfingi" alla presenza del capo di Stato egiziano, Abdel Fattah al-Sisi.

Antica di quasi 3.000 anni e lunga più di 2.700 metri, la strada appena restaurata collega gli iconici templi egizi di Karnak e Luxor ed è arcinota per le circa 1.200 sfingi tradizionali e criocefale, ossia con corpo di leone e testa di ariete, allineate sui lati.

Sulla via larga sette metri hanno sfilato figuranti vestiti da sacerdoti che trasportavano imbarcazioni dorate su portantine, accompagnati da vestali danzanti e portatori di aste luminose. La colonna sonora è stata musica classica vocale ritmata fra l'altro da circa 160 percussionisti e da bande militari, come avevano anticipato media egiziani.

L'evento televisivo, iniziato alle 18:30 italiane, è stato arricchito da immagini dei templi riprese da droni, calde luci di riflettori e fiaccole, avvenenti presentatrici in abito da sera, documentari turistici, balletti su imbarcazioni sul Nilo.

Protagonista dell'introduzione è stato Sisi, che ha visitato il tempio di Luxor con la guida del ministro delle Antichità, Khaled al-Anani. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes