Napoli: Manfredi, per sviluppo no a infiltrazioni criminali

Sindaco, creano diseconomie e danneggiano le imprese sane

(ANSA) - NAPOLI, 26 NOV - ''Se vogliamo creare sviluppo abbiamo la necessità di difendere la città dalle infiltrazioni soprattutto da quelle che penetrano nel tessuto economico creando diseconomie e danneggiando fortemente le imprese sane''.

Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, intervenuto al dibattito 'La città e la camorra - Napoli e la questione criminalità' promosso dall'Università Federico II.

Il sindaco ha sottolineato che ''se da un lato c'è il tema delle infiltrazioni nell'economia dall'altro abbiamo la problematica della conflittualità che esiste in varie zone della città dove si riavviano anche faide e conflitti fra gruppi camorristici per la gestione degli affari illeciti. Pertanto bisogna essere sempre molto attenti ma le forze dell'ordine e la magistratura stanno operando al massimo livello''.

Secondo Manfredi, elemento di preoccupazione deve essere ''l'assuefazione'' al fenomeno criminale che rappresenta ''il grande male della città: per difendersi dalle infiltrazioni è fondamentale una cittadinanza attiva da parte di tutti perché spesso anche le piccole illegalità che tolleriamo sono indice di un'illegalità più diffusa. Perciò - ha concluso - penso che una città in cui si rispettino di più le regole è una città che di per sé ha gli anticorpi per difendersi dalla camorra''. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes