Ambiente: attivisti bloccano traffico in piazza della Scala

Extinction Rebellion, motivo sono denunce per blocchi Pre Cop 26

(ANSA) - MILANO, 24 GEN - Un gruppo di manifestanti di Extinction Rebellion, questo pomeriggio, ha bloccato per qualche minuto il traffico in Piazza della Scala, sedendosi al centro della strada, con dei cartelli in mano. Il blocco - dicono i vigili urbani - è durato una manciata di minuti, ma sufficienti a creare ripercussioni sulla circolazione, che ora è tornata alla normalità.

Il motivo dell'azione - spiega una nota degli attivisti - "è legato agli avvenimenti accaduti durante i lavori preparatori alla COP26 che si sono svolti lo scorso autunno al Centro Milano Congressi: tante persone di XR e di altre realtà unite nella Climate Justice Platform hanno protestato con analoghi blocchi stradali per manifestare la propria rabbia e il proprio dissenso verso l'inazione e la miopia con cui i governi stanno affrontando la spaventosa crisi climatica ed ecologica che l'umanità sta vivendo adesso. Non nel 2050 né nel 2030, dove si collocano le speculazioni delle COP, ma adesso".

"L'unica risposta che è arrivata dalle istituzioni è stata una pioggia di denunce e multe verso queste persone - spiegano - . Ben sapendo che la lotta per la giustizia climatica non è solo giusta, ma necessaria a tutti i livelli, la decisione di XR è stata quella di non cedere un centimetro di terreno alla repressione istituzionale e di ribadire la propria posizione con la stessa identica azione".

"Ormai - conclude la nota - non ci si può più permettere di avere paura delle sanzioni, delle denunce, dei tribunali, della prigione. Chi pensa di reprimere o addomesticare la lotta per la giustizia climatica ha perso la bussola della Storia". (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes