Chita santa con concerto di Enzo Favata

Orosei, entra nella fase più intensa il programma religioso e laico della ricorrenza

OROSEI. Entra nella fase più intensa e passionale la Chita Santa oroseina che tra oggi e domenica propone i suoi riti più sentiti e partecipati e una serie di eventi di contorno organizzati dal Comune con il patrocinio della Regione. Appuntamenti che da domenica scorsa si sono alternati, con rigoroso rispetto, alle tradizioni religiose della settimana di Pasqua particolarmente sentite a Orosei dove le confraternite di Santa Rughe, Su Rosariu e Sas Animas tramandano immutate da oltre quattro secoli le liturgie della Passione e della Resurrezione di Cristo. E così dopo i concerti “Il canto sacro, dal Medioevo al gospel” con la cantante Pina Muroni, Luca Sirigu al pianoforte e Giacomina Nanni al flauto traverso, svoltosi domenica scorsa a san Giacomo, e quello di lunedì “Dal canto polivocale al canto polifonico” con  il Cuncordu de Orosei, il Coro di Orosei, la polifonica mista Santa Maria del Mare e Sos Cantores de sa Turre, avantieri è stata la volta del teatro con l’azione drammatica tratta da “La comedia de la Passion de nuestro señor Jesu Christo (1674)” di Fra Antonio Maria da Esterzili messa in scena nella chiesa parrocchiale dal Gruppo Teatro di Orosei con la partecipazione del coro Santa Rughe diretti da Bruno Venturi. Una rappresentazione colma di pathos e di poesia elaborata da Venturi (che è anche il direttore artistico della Settimana Santa oroseina 2012). Di contorno a questi appuntamenti e alle processioni, da segnalare le due mostre fotografiche sui riti della Pasqua allestite in via del Mare e nei locali di Su Probanu con gli scatti di Giovanna e Francesco Ungaro, Martino Corimbi, Giovanni Sale, Antonio Farris e Renzo Quaglia. Oggi comunque si entra nel vivo con la rappresentazione de s’Iscravamentu che si svolgerà dalle 17 nella chiesa di san Giacomo e la successiva processione di su Brossolu (il Cristo morto) per le vie del centro storico accompagnata dai canti delle confraternite. Domani alle 21,45 al cineteatro Pitagora in via Nazionale sarà Enzo Favata con il suo concerto multimediale dal titolo “Looking for Eden” (cercando il paradiso) a dare il suo contributo al successo “laico” della Settimana santa oroseina. Insieme al sassofonista jazz algherese si esibiranno Mario Crispi agli strumenti etnici a fiato, Maurizio Corda alle samplers e alle tastiere e Mariano Chelo con una performance di pittura elettronica dal vivo. Al concerto collaboreranno anche il Cuncordu e Tenore de Orosei e il coro femminile Urisè diretto da Daniela Contu. Domenica mattina, infine, in piazza del Popolo dalle 10.30 il rito di s'Incontru concluderà con la solita cornice di fedeli i riti della Chita santa.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes