Casa Cambosu, al via l’appalto

Orotelli, bandita la gara per creare un museo nell’abitazione dello scrittore

OROTELLI. La casa natale dello scrittore Salvatore Cambosu potrebbe diventare un museo entro la fine del 2014. Il comune di Orotelli ha, infatti, bandito la gara d’appalto dei lavori relativi al progetto di acquisizione e musealizzazione della casa dell’autore di “Miele amaro”. La spesa complessiva è di 405 milioni di euro. Le offerte delle imprese interessate all’esecuzione dei lavori dovranno pervenire all’ufficio tecnico comunale entro il 16 aprile. Il giorno successivo saranno aperte le buste per l’aggiudicazione dell’opera. Il percorso messo a punto quattro anni fa dall’amministrazione comunale e dalla Fondazione intitolata a Salvatore Cambosu si avvia, così, a diventare realtà. Il tutto grazie al sostegno finanziario del consiglio regionale che, nel 2010, con una legge bipartisan, ha dato il via libera a un provvedimento finanziario che, per l’esecuzione del progetto, ha messo a disposizione 750 mila euro, una parte dei quali destinati all’acquisto dell’edificio. Subito dopo ha preso l’avvio l’iter burocratico che si è concluso con il nulla osta definitivo da parte della Soprintendenza ai beni architettonici e paesaggisti di Sassari e Nuoro. Ora, con il bando definitivo della gara d’appalto, è comincia la fase esecutiva che porterà Orotelli a ospitare un museo storico letterario dedicato alla figura e alle opere di e Cambosu. Il paese si avvia così a diventare un polo di attrazione per studiosi e ricercatori turistico-letterari che cercheranno di scoprire non solo le opere e gli ambienti dove visse lo scrittore, ma anche le radici più profonde di un paese che, come scrisse Cambosu, “è immerso in un mare di granito”. (f.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes