La Nuova Sardegna

Nuoro

Fonni, il Comune azzera la Tasi

di Giovanni Maria Sedda
Fonni, il Comune azzera la Tasi

Il sindaco Coinu: «Un segnale ai cittadini già oppressi dalle troppe tasse»

28 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





FONNI. La Tasi non si paga neppure a Fonni. Dopo le decisioni di azzeramento della “Tassa per i Servizi Indivisibili” a Oniferi e Desulo, anche l’amministrazione comunale di Fonni cancella il tributo imposto dallo stato e adottato dalla Regione sarda. Lo ha fatto con la deliberazione del consiglio comunale di giovedì scorso, per l’adozione della quale il sindaco Stefano Coinu e l’assessore al Bilancio Salvatore Mulas hanno premesso: «Da diverso tempo la politica del governo centrale mira a minare in maniera sempre più evidente i principi costituzionali dell’autonomia, del decentramento, della differenziazione e della sussidiarietà. Sulla carta viene rimarcato che il Comune, ente più prossimo al cittadino, gode del potere di decidere le politiche adeguate alle esigenze dei territori e delle comunità che amministrano. Di fatto non accade questo. È evidente che da qualche tempo gli amministratori locali si ritrovano ad essere dei meri esecutori di decisioni prese da altri. Vedi Patto di stabilità e politica fiscale». Sull’invito a decidere in merito i consiglieri comunali hanno decretato il totale azzeramento della Tasi per il 2014. Una presa di posizione che il sindaco Stefano Coinu e l’assessore Salvatore Mulas riepilogano affermando: «La decisione del consiglio comunale ha una duplice valenza: vuole rappresentare un segnale forte a favore dei cittadini di Fonni che, già oppressi da un elevato carico fiscale, non dovranno per il 2014 pagare la Tasi, e dall’altro tende a rivendicare con forza al governo centrale i principi di autonomia, attualmente ridotti a lettera morta. Rivendichiamo il ruolo di amministratori locali, che, come rimarcato nel testo unico, devono essere realmente messi in grado di tutelare gli interessi della comunità e promuovere lo sviluppo del territorio di competenza».

In Primo Piano
Lo choc

Sassari, maxi bolletta da mezzo milione: Abbanoa pignora i conti correnti

di Davide Pinna

Video

Pale eoliche in partenza da Oristano per Villacidro: manifestanti cercano di fermare il trasporto

Le nostre iniziative