La Nuova Sardegna

Nuoro

Confapi, Murgia riconfermato presidente

di Sergio Secci
Confapi, Murgia riconfermato presidente

NUORO. Il giovane imprenditore turistico di Posada Mirko Murgia è stato riconfermato alla presidenza della Confapi per Nuoro e Ogliastra. Il titolare del Maria Caderina Green Village è stato rieletto,...

31 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





NUORO. Il giovane imprenditore turistico di Posada Mirko Murgia è stato riconfermato alla presidenza della Confapi per Nuoro e Ogliastra. Il titolare del Maria Caderina Green Village è stato rieletto, all’unanimità e sarà affiancato da un gruppo di imprenditori di vari settori in rappresentanza di tutto il territorio.

Fanno parte del nuovo consiglio direttivo Silvio Carta, Paolo Ladu, Simone Murgia, Giuseppe Nieddu, Lino Serra, Giuseppe Soddu, Antioco Urrai e Sandro Mulargiu. Eletti anche i vicepresidenti, Silvio Carta con delega su Nuoro Città e tesoriere, Giuseppe Nieddu per l’Ogliastra e Antioco Urrai per la Barbagia.

«È sicuramente una bella emozione sapere che il lavoro fatto in questi tre anni ha premiato con la riconferma – dice Murgia – L’impegno del nuovo direttivo sarà di valorizzare il ruolo dell’associazione in uno sforzo teso a supportare le imprese nell’affrontare la grave crisi che attanaglia il territorio e che ci investe da alcuni anni con numeri impressionanti in termini di imprese chiuse e di posti di lavoro persi. Sicuramente tra le cause scatenanti c’è la ridotta competitività delle nostre imprese, le insufficienze delle aree industriali e delle aree Pip».

L’economia del Nuorese è rappresentata per il 90% da piccole imprese, custodi della tradizione e della storia economica.

«Un dato da cui ripartire, valorizzando e innovando quel tessuto imprenditoriale anche con la ricerca e la formazione dando vita ad un grande laboratorio pronto a sfidare la devastante crisi economica, ridando speranze ai giovani e alle risorse locali – spiega Murgia – il nostro impegno sarà rivolto a tentare di invertire il declino dell’economia attraverso il rilancio del suo apparato produttivo, favorendo un nuovo sviluppo integrato di tutti i settori di attività : industria, agricoltura, artigianato, turismo, commercio e servizi”.

«A questo scopo – conclude il neo-presidente – compiremo tutte le azioni che si renderanno per sensibilizzare le forze politiche e sindacali, le istituzioni locali e il governo affinché, per dare luogo ad un quadro di interventi che generi le condizioni necessarie per favorire un nuovo sviluppo economico».

In Primo Piano
L’incidente

Salta una valvola dell’alta pressione, paura a Perdasdefogu per un operaio

di Lamberto Cugudda

Video

Daniela Falconi sindaca di Fonni è la nuova presidente dell'Anci Sardegna

Le nostre iniziative