La Nuova Sardegna

Nuoro

Nuova Orientale sarda, novanta milioni in arrivo

di Lamberto Cugudda
Nuova Orientale sarda, novanta milioni in arrivo

La Regione sblocca i fondi previsti dell’Accordo di programma quadro Franco Sabatini: «I cantieri dovranno partire entro il prossimo 31 dicembre»

30 agosto 2014
2 MINUTI DI LETTURA





L’unico consigliere regionale ogliastrino, Franco Sabatini (Pd), presidente della terza Commissione consiliare, continua a seguire con attenzione l’evolversi della situazione sulla viabilità esterna, con particolare riferimento alla nuova strada statale 125-Orientale sarda (collegamento veloce Tortolì-Cagliari) e alla strada statale 389, la Arbatax-Nuoro. E ieri ha annunciato: «Entro l’ultimo giorno dell’anno in corso, verranno aggiudicati i lavori sul cantiere Tortolì-Bivio Cea e sul primo dopo Tertenia. Entrambi saranno quindi aperti entro al fine del mese di marzo del prossimo anno. Ci sono novità anche sul lotto della 389 fra Villanova Strisaili e la stazione di Arzana». Ma già una ventina di giorni fa, lo stesso aveva sottolineato: «Al via lavori per 90 milioni necessari per ultimare la nuova strada statale 125 Orientale sarda. «Una volta ultimati questi lotti, si avrà una sensibile riduzione dei tempi di percorrenza e si garantirà la sicurezza nel tratto del bivio di Cea, teatro di numerosi incidenti stradali». Per poi precisare: «In questi giorni, dopo un lungo confronto con l’Anas, la Regione ha definito quello che in gergo tecnico è chiamato Accordo di programma quadro rinforzato che sblocca 90 milioni di euro per la realizzazione di due lotti dei tre mancanti per ultimare i lavori in corso sulla strada statale 125 Orientale sarda. Si tratta di 58,2 milioni per il lotto (svincolo Tertenia-svincolo Osini) e di 32,8 milioni destinati al tratto tra lo svincolo di Tortolì e quello di Cea». Il consigliere regionale ogliastrino del Pd mette in evidenza un passaggio: «L’Accordo di programma quadro prevede l’avvio dei cantieri entro il 31 dicembre. Ma conoscendo i tempi tecnici necessari per avviare tutte le procedure credo che solo a marzo del 2015 si potranno avviare i lavori. Per cui, definito questo primo step, dal prossimo mese sarò impegnato, insieme all’assessore regionale ai Lavori pubblici, Paolo Maninchedda (che ringrazio per l’ottimo lavoro fin qui svolto) alla definizione delle procedure per avviare i lavori anche nell’ultimo lotto che rimane per ultimare la nuova strada statale 125 e per la sistemazione della strada statale 389 che collega l’Ogliastra a Nuoro». Sabatini sottolinea: «Sono opere fondamentali per superare il divario infrastrutturale e dare la giusta continuità territoriale interna tra i territori della Sardegna, necessarie per avvicinare l’Ogliastra a Cagliari e Nuoro.

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative