Incidono con martello e scalpello sulle rocce di Cala Luna e scorrazzano in quad: turisti denunciati

Una delle immagini degli "incisori" di Cala Luna recuperate attraverso Facebook

La forestale ha individuato i responsabili di atti vandalici in una delle perle più belle della costa orientale della Sardegna: sono due torinesi di 46 e 55 anni

NUORO. Di turisti così ne può fare a meno: hanno inciso con scalpello e martello alcune scritte sulle rocce dei grottoni di Cala Luna e hanno imperversato con i loro Quad lungo l'arenile della spiaggia in uno degli angoli più belli della Sardegna. Ora, per fortuna, sono stati individuati e denunciati.

Gli agenti della guardia forestale di Dorgali hanno identificato i responsabili, due turisti piemontesi, di 46 e 55 anni, che sono stati denunciati. Dovranno rispondere di alterazione di bellezze naturali in luoghi demaniali soggetti a tutela paesaggistica e per aver imbrattato beni immobili di pubblico interesse.

Ai due sono state anche affibbiate varie sanzioni amministrative, per la sosta sull'arenile del mezzo motorizzato in violazione dell'ordinanza balneare 2015.

L'identificazione dei due piemontesi è stata resa possibile anche grazie ad alcuni video pubblicati su Facebook, che riproducevano piloti di Quad che scorrazzavano all'interno dell'arenile e scolpivano una frase sulla parete rocciosa antistante la spiaggia. L'attività è stata svolta in collaborazione con le stazioni del Corpo forestale di Torino e Almese (To).

L'incisione sulla roccia ha provocato un'alterazione del bene che dovrà essere sanata con un intervento di ripristino.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes