Nutria di 12 chili attraversa la strada e provoca un incidente a Silanus

Brutta avventura per un automobilista che, vicino al bivio per Birori, ha travolto l'animale lungo 1 metro. Giallo sul risarcimento

SILANUS. Brutta avventura per un automobilista di Silanus che la scorsa notte è rimasto vittima di un incidente stradale provocato – caso davvero singolare – da una nutria. Il grosso roditore vagava sulla strada statale 129, in prossimità del bivio per Birori, quando è sopraggiunta la Ford Fusion che lo ha investito e ucciso. Un impatto violento anche perché l'animale era di grosse proporzioni (una dozzina di chilogrammi e lungo, dalla testa alla coda oltre un metro). La vettura ha comunque riportato ingenti danni alla parte anteriore. Per fortuna gli occupanti della Ford sono rimasti illesi. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Macomer che hanno eseguito i rilievi di rito. Anche per i militari è stata una sorpresa: «È la prima volta che ci troviamo ad eseguire rilievi di questo tipo» hanno detto i carabinieri. Sul luogo dell’incidente è intervenuto anche il medico veterinario Ernesto Pittalis di Sindia che ha documentato e relazionato il tutto.



Ora resta da capire chi dovrà risarcire i danni provocati dal grosso roditore. Molto probabilmente l’onere cadrà sulle spalle della Regione Sardegna (sulla falsariga di quanto avviene per i danni causati dai cinghiali e dalla fauna selvatica) a cui spetta l'onere di mettere in sicurezza le strade e preservarle dalla ingombrante e pericolosa presenza di animali selvatici.



La presenza delle nutrie nel centro Sardegna non è una cosa rara, soprattutto negli ultimi tempi. Grossi roditori infatti sono stati avvistati aggirarsi nelle campagne e persino nei centri abitati. Qualche giorno fa una grossa nutria è stata vista da alcuni ragazzini nel centro abitato di Macomer. Nel periodo scorso una nutria di grosse proporzioni è stata catturata e uccisa anche a Oniferi. Pare che l’invasione di nutrie nel centro della Sardegna sia dovuta a una fuga verificatasi da un allevamento dell’Oristanese. L'animale infatti è pregiato per la sua pelliccia. Certo è che dopo questi avvistamenti e gli incidenti stradali, dopo i cinghiali scatta anche l’allarme nutrie.
 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes