Orgosolo rimette a posto la palestra

I lavori partiranno a breve, mentre non si sa nulla della diga di Cumbidanovu

ORGOSOLO. Entro la fine dell’estate ormai alle porte, i ragazzi di Orgosolo potranno riutilizzare la loro palestra chiusa da tempo per problemi alla copertura causati dal maltempo. Contemporaneamente dovrebbero partire i lavori del ponte sulla vecchia strada Orgosolo Oliena, crollato al passaggio della Ciclone Cleopatra. Ne parla il sindaco Dionigi Deledda che invece, lamenta di non avere ricevuto più notizia della diga di Cumbidanovu.

«La palestra comunale in località Santa Caterina, sarà presto riutilizzabile dai nostri giovani sportivi, dopo che per lungo tempo purtroppo è rimasta chiusa. Il maltempo aveva rovinato una parte importante della copertura. La gara d’appalto è stata vinta da una società di Fonni e i lavori sono già iniziati da qualche giorno – dice il sindaco –. Lavori per portare a termine i quali abbiamo avuto un finanziamnto regionale di 150 mila euro, somma che ci consentirà di rifare tutta la copertura del tetto. La novità è che le zone del tetto che erano state predisposte a terrazza saranno coperte, per cui si avrà una coperura unica per evitare nuovi danni. Il finanziamento ci consentirà anche di rifare il tappeto di gioco per i vai sport, anch’esso danneggiato dalle intemperie. La palestra era stata chiusa con una ordinanza per motivi di sicurezza e da allora le varie squadre si sono dovute arrangiare. I lavori sono iniziati da due giorni cono il posizionamento del ponteggio, poi, tempo un paio di mesi e saranno ultimati». Per quanto riguarda il ponte Badu ’e Harros sulla Orgosolo-Oliena «Abbiamo già fatto il progetto preliminare, ottenuto tutti i nulla osta dei vari enti interessati, adesso stiamo aspettando che lo studio tecnico che ha vinto l’appalto per la progettazione ci rimandi il progetto definitivo». «La presentazione dell’elaborato è prevista entro il 22 di giugno, poi ci saranno gli ultimi pareri e quindi il progetto esecutivo e la gara alla fine dell’estate. Insomma, arriva anche qualche buona notizia. Quello che non capisco – aggiunge ancora Dionigi Deledda – è che fine hanno fatto i lavori per la costruzione della diga di Cumbidanovu. Il Consorzio di bonifica ha detto che si stava predisponendo il nuovo progetto e che tutto era in stato avanzato ma in realtà ancora non si è saputo nulla. Il comune di Orgosolo su cui dovrebbe nascere, è come se non esista».

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes