Taglio del fieno e sterpaglie per prevenire gli incendi estivi

BITTI. Il bel tempo si avvicina e di conseguenza i comuni devono mettere in atto le misure regionali per la lotta agli incendi, in tempi rapidi. Alle amministrazioni infatti è demandato il compito di...

BITTI. Il bel tempo si avvicina e di conseguenza i comuni devono mettere in atto le misure regionali per la lotta agli incendi, in tempi rapidi. Alle amministrazioni infatti è demandato il compito di provvedere al taglio di fieno e sterpi e alla completa rimozione dei relativi residui, lungo la viabilità di propria competenza e nelle ispettive aree di pertinenza per una fascia di almeno tre metri. Non solo: i comuni dotati di piano di protezione civile per il rischio incendi di interfaccia, provvedono agli adempimenti limitatamente alla viabilità all’interno della fascia perimetrale di 200 metri dall’abitato, lungo la viabilità di emergenza nella fascia perimetrale esterna di proprietà comunale, classificata a rischio elevato dai piani comunali di protezione civile.

Il sindaco Giuseppe Ciccolini ha di conseguenza chiesto al Servizio tecnico comunale di individuare e incaricare nei tempi più rapidi possibile una ditta abilitata e in possesso dei requisiti di legge per svolgere questi lavori.

Si tratta di un affidamento sotto la soglia dei 40mila euro, fondi che saranno reperiti dal bilancio comunale.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes