Decandia rompe gli indugi pronta un’altra lista civica

L’architetto si candida alla guida di un gruppo di giovani ed ex amministratori «Individuiamo le priorità senza dimenticare quanto di buono è stato già fatto»

SAN TEODORO. Si accende d’interesse il momento politico a San Teodoro in vista delle prossime elezioni comunali. È arrivata infatti la nomination di Luciano Decandia alla carica di sindaco della cittadina gallurese. Teodorino doc, architetto, Decandia sarà alla guida di una lista civica (il nome non è stato ancora indicato) che raggruppa al suo interno una larga parte della coalizione che ha guidato San Teodoro in questa ultima legislatura. Luciano Decandia, invece, fa parte del gruppo civico Risorgimento teodorino che nelle passate settimane aveva già espresso la volontà di scendere in campo. L’idea di presentare una lista unica e unitaria era però naufragata dopo alcuni incontri fra le forze in lizza e lunedi sera è arrivata la scelta di Decandia quale candidato sindaco.

«In questi giorni ho cercato di adoperarmi per rappacificare gli animi e portare avanti la scelta di una unica lista. Non è stato possibile fare la lista unitaria e allora si è dovuta fare una scelta precisa e Risorgimento teodorino ha trovato una importante coesione politica con una parte della attuale maggioranza – ha spiegato l’aspirante sindaco al momento di ufficializzare la sua candidatura – sono grato a quanti mi hanno scelto come candidato sindaco proponendomi di rappresentare questa lista civica e ponendo in me tutta la loro fiducia».

«So di avere il pieno appoggio di tutti i gruppi che hanno preso questa decisione e ne sono veramente orgoglioso – aggiunge Decandia –. Personalmente scendo in campo per una sfida che mi appassiona. Ho fatto questa scelta dopo una attenta riflessione e dopo aver ripercorso i passaggi fondamentali della mia vita. Da San Teodoro io ho avuto tanto e con questa scelta vorrei restituire almeno una parte di quanto mi è stato dato. Non sarò da solo, perché da soli non si va mai da nessuna parte, ma avrò al mio fianco un gruppo eterogeneo ma coeso di persone con cui condividiamo idee e progetti. La nostra lista comprenderà una serie di giovani che vogliono sviluppare insieme i progetti più idonei per un rilancio di San Teodoro. Sono progetti importanti soprattutto per quanto riguarda il futuro turistico della nostra cittadina».

«Tutto il nostro programma elettorale – aggiunge ancora Luciano Decandia – verrà sviluppato nei prossimi giorni e successivamente presentato ai cittadini. Inoltre, dobbiamo ancora decidere il nome della lista. Lo faremo in tempi brevi».

Il candidato sindaco, ovviamente, non prende le distanze dall’amministrazione uscente e non pone esigenze di discontinuità. «Non vogliamo assolutamente dimenticare quanto di buono hanno fatto le precedenti amministrazioni – chiarisce – piuttosto vogliamo individuare le priorità per l’amministrazione comunale, portare a compimento i progetti già impostati, magari apportando delle modifiche oppure integrandoli con le nostre considerazioni e con le nostre scelte decisionali».

Insomma, una sorta di continuità amministrativa, riveduta e corretta. «Ora dobbiamo stilare il programma – conclude Decandia – che andrà definito insieme con tutte le altre forze che compongono la nostra coalizione. Successivamente seguiranno le candidature nella lista».

©RIPRODUZIONE RISERVATA



WsStaticBoxes WsStaticBoxes