Bosa, 120mila euro per il Romanico

Lavori nel piazzale dalla cattedrale San Pietro extramuros La giunta Casula approva il progetto e chiede i fondi

BOSA. La giunta municipale ha approvato la scheda “Idea progetto del Parco di San Pietro extramuros” e chiesto all’Associazione del Romanico, nell’ambito del “Programma tematico regionale sul Romanico in Sardegna”, che venga finanziato un tassello del più vasto e ambizioso progetto di recupero e valorizzazione della antica cattedrale costruita nel primo secolo dell’anno Mille. C’è insomma ancora, e molto, da lavorare perché il tempio, uno dei principali monumenti che caratterizzano la città del Temo, possa realmente svolgere un ruolo di attrattore culturale sempre più fruibile e importante. Oggi, malgrado non siano mancati gli sforzi, quasi relegato a “comparsa” considerate le condizioni (lamenta chi vive e frequenta la zona) della strada di accesso, cosparsa di buche, e dell’area attorno alla chiesa. Bosa già dal 2008 è uno degli enti locali che fanno parte dell’Associazione dei Comuni del Romanico in Sardegna, la convenzione venne poi rivista nel 2012 con l’allargamento ad altri enti dell’isola. E proprio all’associazione che cura il “Programma tematico regionale Parco monumentale del Romanico in Sardegna” l’amministrazione guarda per cercare di trovare sostegno economico, utile a realizzare anche solo una piccola parte di un progetto certamente ben più ambizioso. Nei mesi scorsi il comune di Santa Giusta, capofila dell’associazione, ha chiesto agli enti locali iscritti di trasmettere i progetti relativi ai monumenti presenti nei singoli comuni. Uno spiraglio di luce per trovare risorse e iniziare a valorizzare la splendida cattedrale della Bosa vetus, il tempio costruito tra il 1062 ed il 1073 oggi incastonato nella verde vallata del Temo. Bosa ha già un progetto complessivo da oltre 820.000 euro, ma può richiedere fondi per non più di 90.000 euro, estendibili a 120.000 euro per monumenti di particolari dimensione e rilevanza. Tra i lotti funzionali si punta, in questa fase, alla sistemazione dello “Spazio 1,” per un investimento complessivo proprio di 120.000 euro. L’esecutivo guidato dal sindaco Piero Franco Casula ha quindi disposto che l’Associazione del Romanico riceva la scheda relativa al progetto di sistemazione della parte ovest del piazzale che circonda San Pietro extramuros.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes