Altri quattro anni per concludere l’invaso di Cumbindanovu

ORGOSOLO. Diga di Cumbidanovu, tutto sembra filare liscio, se cosi si può definire una corsa a ostacoli che dura da 30 anni. Il Coronavirus non ha fermato l’iter della progettazione per la riapertura...

ORGOSOLO. Diga di Cumbidanovu, tutto sembra filare liscio, se cosi si può definire una corsa a ostacoli che dura da 30 anni. Il Coronavirus non ha fermato l’iter della progettazione per la riapertura dei lavori per la realizzazione della diga. La conclusione dell’opera, nella più rosea delle revisioni, è prevista per la fine del 2024. L’impresa che ha vinto l’appalto per la nuova progettazione non si è fermata. I tecnici una decina di giorni fa erano a Orgosolo per alcune verifiche e hanno spiegato che sono in linea con i tempi stabiliti, dice il Presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna Centrale, Ambrogio Guiso.

«L’undici del mese di novembre dovrebbero consegnarci il progetto ultimato. Tutto sembra stia andando per il verso giusto, nessuna problematica e attualmente gli elaborati sono al sessanta per cento. Appena ci verrà consegnato il progetto dovremo predisporre la gara di appalto per la quale avremo bisogno di 40 giorni. Pensiamo che verso il 20 di gennaio partiremo con la gara e a maggio sapremo chi sarà la ditta che avrà vinto l’appalto. Poi – continua Guiso – ci vorranno altri sei mesi per la preparazione del cantiere».

Intanto tutte le parti in ferro lasciate dal passaggio del Ciclone Cleopatra sono state rimosse da una ditta incaricata dalla vecchia impresa. Restano vari materiali, sabbia graniglie e inerti in genere che essendo di proprietà delle Regione verranno utilizzati nel proseguo dei lavori.

«L’ultimo contato con gli ingegneri ci ha rassicurato sul fatto che tutto sta procedendo per il verso giusto, i geologi hanno ingaggiato anche personale del posto per alcuni lavori di carotaggi e rilievi. Questa volta siamo davvero fiduciosi, ci vorranno 270 giorni lavorativi. Abbiamo stimato il tempo che ci vorrà per ultimare i lavori in tre anni e mezzo. Per il 31 dicembre del 2024 sono convinto che la diga possa essere ultimata».

«Ripeto – conclude il presidente del Consorzio di Bonifica di Nuoro – sono certo che tutto andrà per il verso giusto e i lavori per la realizzazione della diga di Cumbidanovu che erano iniziati nel 1988, dopo 32 anni possano essere conclusi». Tutto da verificare fra tre anni e mezzo e non sarebbe la prima volta che certo in buona fede, il consorzio si sbilancia sulla fine di questi lunghi lavori.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes