Uno sportello per diffondere il sardo

Avviso pubblico per l’affidamento del servizio con fondi regionali 

TERTENIA. Il Comune di Tertenia (capofila del progetto), come annunciato dal sindaco Giulio Murgia, ha reso noto un avviso pubblico di indagine di mercato «per l’affidamento del servizio di gestione dello sportello linguistico sovracomunale e dei corsi di formazione linguistica in lingua sarda nei Comuni di Tertenia, Perdasdefogu, Osini, Gairo, Jerzu, Ussassai e Ulassai – annualità 2020».

Da segnalare, in relazione allo sportello linguistico “Ufitziu limba sarda biddas de Su riu Pardu” servizio di formazione linguistica, così come riportato nella determina del responsabile del competente servizio comunale, che la Regione ha stabilito i criteri e modalità di concessione dei contributi «per finanziare progetti per sportelli linguistici, per la formazione linguistica e le attività a carattere culturale nell’ambito della tutela, promozione e valorizzazione delle lingue di minoranza parlate in Sardegna».

Poco più di tre mesi fa, lo scorso 19 giugno, il Comune di Tertenia, in qualità di ente capofila dell’aggregazione territoriale composta dai Comuni di Perdasdefogu, Osini, Gairo, Jerzu, Ussassai e Ulassai ha presentato all’assessorato regionale alla Pubblica Istruzione, il suddetto progetto, denominato “Uftziu Limba Sarda Biddas de Su Riu Pardu” – annualità 2020, ai fini all’accesso ai fondi. «Il progetto – spiegano i promotori –, articolandosi in diversi ambiti di intervento, richiede per la sua realizzazione professionalità adeguate quali operatori di sportello linguistico/traduttori e formatori linguistici nel rispetto dei requisiti indicati nell’avviso pubblico regionale». (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes