Tortolì, via ai due progetti del Servizio civile

Dodici ragazzi saranno impegnati per un anno in attività culturali e di integrazione sociale

TORTOLÌ. Ripartono domani in Comune, i nuovi progetti del Servizio civile universale che vedranno coinvolti 12 giovani. Come è stato annunciato qualche giorno fa, si tratta di ragazzi del posto, tra i 18 e i 24 anni, che saranno impegnati per 12 mesi nei due progetti promossi dall’assessorato comunale alle Politiche giovanili. Si tratta di “Biblioteca d’aMare”, nel settore della cura del patrimonio storico, artistico e culturale; e di “Ad maiora semper”, collegato al settore dell’assistenza.

«L’obiettivo del primo progetto che coinvolgerà quattro giovani volontari – viene precisato dagli uffici dell’ente locale che hanno seguito tutto l’iter per la realizzazione del piano del Servizio civile – è quello di affiancare gli operatori in tutte le attività culturali della biblioteca comunale (che si trova nella via Vittorio Emanuele). Altri otto volontari saranno invece impiegati nel secondo progetto, che mira a promuovere e favorire la piena integrazione sociale dei portatori di handicap e delle persone non autosufficienti. Il tutto – aggiungono gli amministratori – attraverso iniziative di animazione, coinvolgimento e sensibilizzazione dei cittadini e del gruppo dei pari». I progetti sarebbero dovuto partire lo scorso mese di marzo ma sono stati chiaramente rimandati a causa del lockdown e per l’emergenza epidemiologica.

«Finalmente – commenta l’assessora comunale alle Politiche giovanili del Comune di Tortolì, Emanuela Laconca – lunedì si potrà dare l’atteso via ai piani del Servizio civile. Sarà, di certo, un’occasione importante per questi nostri giovani che potranno conoscere da vicino la macchina amministrativa comunale, ma anche iniziare un percorso di formazione nel mondo del lavoro». (l.cu.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes