Svincolo sulla 131 dcn il sindaco Saba: «Opera entro il 2021»

Ottana, passo avanti dell’iter per l’attivazione dei lavori Affidato l’incarico tecnico per la progettazione definitiva

OTTANA. «Il 2021 dovrebbe portare a Ottana, ai paesi del territorio e non solo un’opera pubblica che le nostre comunità attendono da oltre trent’anni: la sistemazione e la messa in sicurezza dello svincolo tra Ottana e la strada statale 131 dcn. Il condizionale è d’obbligo perché, quando c’è di mezzo la burocrazia, non si hanno mai certezze». A parlare è il sindaco di Ottana, Franco Saba, paladino dell’opera, insieme alla Provincia e al Consorzio industriale di Nuoro, protagonisti, negli ultimi due anni, della rimessa in gioco sul tavolo della politica di un progetto finito nel dimenticatoio da anni, nonostante le pressioni e le richieste di messa in sicurezza della strada e i numerosi incidenti stradali che si sono verificati su quel tratto. «Ora – fa sapere il primo cittadino – sembra arrivata la volta buona». L’iter per la sistemazione dello svincolo ha fatto un decisivo passo avanti alla fine dello scorso settembre con l’affidamento dell’incarico tecnico per la progettazione definitiva dei lavori. L’appalto professionale, a cui hanno partecipato cinque studi tecnici di diverse parti dell’isola, aveva per oggetto la progettazione per rendere ottimali le condizioni di sicurezza stradale dello svincolo per Ottana. Per la definizione del progetto esecutivo, già in fase avanzata, la Regione ha messo a disposizione 200mila euro interamente gestiti dal Comune di Ottana quale soggetto attuatore dell’appalto. Per l’esecuzione dell’opera, invece, l’Anas ha finanziato la somma di tre milioni e 244mila euro. Le risorse totali per la realizzazione dell’opera ammontano, quindi, a tre milioni e 444mila euro. Con l’affidamento dell’incarico di progettazione, si avvicina sempre più l’obiettivo di mettere in sicurezza un bivio tra i più pericolosi della statale Nuoro-Abbasanta. «Speriamo – auspica il sindaco – che ora i tempi di progettazione, appalto ed esecuzione dei lavori vengano ridotti al minimo perché aspettiamo da troppi anni che la situazione, che provoca problemi e pericoli non solo alla circolazione dei veicoli, ma anche alle abitazioni prospicienti, venga finalmente risolta». Il protocollo esecutivo per l’attuazione dei lavori venne firmato agli inizi di gennaio del 2019 dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici, dalla Provincia di Nuoro, dal Comune di Ottana, dall’Anas e dal Consorzio industriale. L’intesa prevede che il ruolo di soggetto attuatore nella fase di progettazione venga assunto dal Comune di Ottana e che le spese di esecuzione dei lavori siano a carico dell’Anas. Il Consorzio industriale, la Provincia e il Comune, invece, metteranno a disposizione le aree interessate dagli interventi e, insieme all’Anas, si faranno carico della successiva gestione per quanto di competenza. Non rimane che aspettare. Burocrazia permettendo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes