Piazza Veneto, grossa falla operai Abbanoa al lavoro

Ingente perdita idrica causata dal taglio stradale per la posa della fibra ottica Cominciato anche il ripristino dei lastroni di granito lungo la centrale via Roma 

NUORO. È in corso da ieri mattina la riparazione di una ingente perdita idrica causata dal danneggiamento della condotta da parte della ditta che sta eseguendo la posa della fibra ottica in piazza Veneto. Durante lo scavo è stata lesionato un tratto di tubatura del diametro di 200 millimetri che alimenta le zone di Su Nuraghe, Sacro cuore, Badu e Carros, Quadrivio, Monte Gurtei, via Trieste e Nuoro Nuova. L’intervento delle squadre di Abbanoa è stato tempestivo e sta proseguendo senza interruzione con l’obiettivo di limitare quanto più possibile i disservizi e arrivare al ripristino dell’erogazione nel minor tempo possibile. I costi dei lavori saranno addebitati all’impresa che ha eseguito il taglio stradale per la fibra ottica. Qualsiasi anomalia potrà essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24. Abbanoa segnala che alla ripresa dell’erogazione l’acqua potrebbe essere transitoriamente torbida a causa dello svuotamento e successivo riempimento delle tubazioni. Intanto anche in via Roma sono cominciati i lavori di ripristino dei lastroni di granito che ricoprono la strada in pieno centro cittadino, a partire alla piazza San Giovanni per finire davanti alla piazza Italia, fianco palazzo della Provincia. Ieri mattina l’arteria, particolarmente trafficata e perciò sempre soggetta alle sollecitazioni dei mezzi in transito, è stata transennata all’altezza della via Ferracciu prima, più tardi della via Deffenu, dove è stato previsto il passaggio delle auto in senso contrario rispetto al transito regolare. Un obbligo di marcia che ha creato qualche disagio agli automobilisti di passaggio, che devono uscire davanti alla Camera di commercio per poi proseguire verso la piazza Crispi, Poste centrali, per prendere così le altre direzioni, verso le Grazie da una parte, verso l’ex Mercato civico dall’altra. L’impresa che è al lavoro dovrà sistemare i grossi lastroni di granito che ormai da anni sprofondano con periodica regolarità, causando anche danni alle macchine e insidiosi pericoli, soprattutto nel tratto finale che va dal teatro Eliseo alla piazza Italia. Anche nel primo tratto, tuttavia, i lastroni presentano spesso problemi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes