Ammendola incontra i sindacati

Tortolì, i piani del commissario del Consorzio industriale per salvare l’ente

TORTOLÌ. Si parte dai 18 milioni di euro di debiti e dalla necessità di ottenere un aiuto economico dalla giunta regionale. Giovedì l’incontro con il collegio dei revisori dei conti dell’ente, presieduto dal commercialista Maurizio Pisu, mentre ieri c’è stato quello con i segretari confederali Ogliastra di Cgil-Cisl-Uil (Giacomo Pani, Michele Muggianu e Mario Arzu) e con il presidente di Confindustria Sardegna centrale, Giovanni Bitti. Il commissario del Consorzio industriale provinciale dell’Ogliastra, Franco Ammendola, in entrambi gli appuntamenti ha spiegato come intende agire per ridare fiato all’ente. «Sono diversi i punti principali del mio programma da commissario – ha detto Ammendola nel corso dei due incontri –. Si parte dalla necessità che la Regione intervenga sotto il profilo economico. Vanno quindi recuperati gli 11,5 milioni di euro che vennero stanziati per gli interventi nelle banchine del porto di Arbatax e nelle aree adiacenti. Farò di tutto per fare riaprire, a inizio stagione estiva, l’aeroporto all’aviazione generale. Cercherò di acquistare quanto prima un travel lift da 800 tonnellate per yacht e altri natanti di notevoli dimensioni – ha aggiunto – . Una volta che il Comune di Tortolì avrà la disponibilità dalla Regione, dei 35 ettari di aree ex Cartiera, e li girerà a noi, faremo in modo da farvi insediare nuove intraprese».

Giacomo Pani, segretario generale Cgil Nuoro Ogliastra si è detto soddisfatto della relazione del commissario. «Inverto però alcuni punti – ha rimarcato – e parto dalla necessità di acquistare subito il travel lift per il settore nautica, senza scordare porto e aeroporto. La giunta regionale deve erogare un importante finanziamento per potere salvare il Consorzio». Il presidente di Confindustria Sardegna centrale, Giovanni Bitti, esprime «apprezzamento per la determinazione e l’impegno preso dal nuovo commissario Ammendola, che ha assunto la guida dell’ente in un momento delicato e che ha ereditato una situazione economico-finanziaria alquanto difficile. Valuta positivamente le proposte e le azioni presentate a supporto del settore nautico che rappresenta una vera eccellenza produttiva nel territorio».

Altro punto importante, le iniziative in essere per la riapertura dell’aeroporto. «Ho rinnovato – ha detto Bitti – la piena disponibilità di Confindustria a collaborare e sostenere il commissario a portare avanti i progetti presentati per salvaguardare il futuro dell’ente. Sarà necessario il forte sostegno, oltre che degli attori economici e sociali, anche della politica regionale e locale a fianco del Consorzio per risolvere in modo definitivo tutta una serie di criticità strutturali bloccate da troppo tempo, e che da solo l’ente non può superare».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes