Bitti riparte dal “Festival dei ragazzi”

Dopo l’alluvione la comunità si ritrova unita nella kermesse mascherata che verrà trasmessa in diretta online su BitziTv

BITTI. Il “Festival dei ragazzi”, la manifestazione di avanspettacolo legata ai riti del carnevale bittese e promossa dalle parrocchie di San Giorgio e del Santissimo Salvatore, giunge alla sua 53ª edizione. Non potrà svolgersi secondo i classici canoni della kermesse mascherata, ma andrà in scena ugualmente, con tutti gli accorgimenti utili a salvaguardare la salute pubblica. La prima delle due serate è prevista per oggi, domenica 14 febbraio, alle ore 18, dal salone parrocchiale di corso Vittorio Veneto. Replica martedì grasso, 16 febbraio, sempre alla stessa ora. Il pubblico potrà seguire sulla pagina facebook BitziTv, che trasmetterà in diretta. Grazie all’intraprendenza degli organizzatori, i sodali dell’associazione socio-culturale Akimus e di Bustianu Cumpostu, gestore di BitziTv, la manifestazione potrà quindi tagliare, anche quest’anno, il nastro di partenza, per la gioia di tanti cantanti in erba e per le loro famiglie. È una sottile ironia della sorte quella che riporta all’interno del teatro parrocchiale San Giorgio lo storico appuntamento carnevalesco, dove nel lontano 1968 era nato. Le ultime edizioni infatti, visto il grande afflusso di pubblico, si erano svolte nel cinema-teatro Ariston. Ma all’interno del teatro saranno ammessi esclusivamente gli addetti ai lavori, mentre i bambini concorrenti parteciperanno in collegamento tv streaming, ognuno dalla propria abitazione, con l’invio di video preregistrati. Non mancheranno, come le passate edizioni, gli sketch comici e le rappresentazioni teatrali della compagnia Akimus, che in queste ora sta apportando gli ultimi accorgimenti allo spettacolo. Previsti, come per tradizione, cantanti ospiti che si alterneranno ai video musicali dei più piccoli, con i presentatori e le vallette di rito, attori, concorrenti ai quiz e esilaranti momenti di improvvisazione pura, in perfetto stile “carnevale dei ragazzi”. Non potrà essere presente, come le scorse edizioni la l’orchestrina, la Probania Band, ma alcuni componenti del complesso musicale accompagneranno in acustico i cantanti ospiti. Il clamoroso successo di pubblico e la larga partecipazione popolare delle passate edizioni, hanno dimostrato che il Festival parrocchiale dei Ragazzi è un sano momento di aggregazione sociale, per celebrare i riti del carnevale riducendo quegli steccati generazionali che spesso non permettono di godere appieno le gioie della festa comunitaria. Malgrado l’emergenza Covid, alla quale per i cittadini di Bitti si sono aggiunti i gravi disagi dell’ultima alluvione, prevale l’obbiettivo di ritrovarsi tutti insieme per far rinascere il paese, così gravemente colpito. Tutti accomunati dal canto, dalla musica, dal teatro e dal semplice e puro divertimento, fondato però su profondi valori sociali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes