Una targa in memoria di Giovanni Palatucci

SINISCOLA. Nell’ambito delle iniziative commemorative organizzate nel giorno della memoria, il prefetto di Nuoro, Luca Rotondi, ha partecipato a Siniscola a una cerimonia nel corso della quale, è...

SINISCOLA. Nell’ambito delle iniziative commemorative organizzate nel giorno della memoria, il prefetto di Nuoro, Luca Rotondi, ha partecipato a Siniscola a una cerimonia nel corso della quale, è stata apposta una targa in memoria di Giovanni Palatucci, su una pianta di ulivo, benedetta dal cappellano don Michele Pittalis in segno di forza e pace tra le popolazioni. La cerimonia si è svolta nel nuovo commissariato di Polizia alla presenza di tutte le autorità civili e militari e rappresentanti delle associazioni d’Arma. Giovanni Palatucci era un giovane funzionario della pubblica sicurezza che nel 1937 assume l’incarico di responsabile dell’ufficio stranieri alla questura di Fiume per diventare poi questore reggente. Nel settembre del 1944 viene arrestato dai tedeschi con l’accusa di aver favorito la fuga di 5mila profughi ebrei per sottrarli alle persecuzioni naziste. Con queste accuse, nell’ottobre del 1944 viene deportato nel campo di sterminio di Dachau. Muore il 10 febbraio 1945, a cause delle sevizie e degli stenti patiti a poche settimane dalla liberazione. (s.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes