Nave per Civitavecchia: «Ora serve una proroga»

Tortolì, sindacalisti e operatori del turismo: «Si prolunghi la convenzione» «È necessaria per non interrompere il servizio fino alla nuova assegnazione»  

TORTOLÌ. Tutti concordi nel sostenere che è realmente di grande rilevanza la notizia relativa al fatto che è stata indetta la procedura di gara (scadenza fissata al 20 aprile) per affidare il servizio di trasporto marittimo sulla tratta Civitavecchia-Arbatax-Cagliari, per la durata di cinque anni e per un importo di 83 milioni di euro. Ma in attesa che si giunga ad assegnazione, viene fatto sottolineare che la Cin Tirrenia ha, per ora, in prenotazione, soltanto fino all’ultimo giorno del mese in corso questa unica tratta annuale e bisettimanale rimasta al porto ogliastrino. Si spera quindi in una proroga della convenzione con la suddetta compagnia di navigazione quantomeno fino all’assegnazione provvisoria alla società vincitrice del bando.

«Bene il bando di gara – fa rilevare il segretario generale della Ust Cisl Ogliastra, Michele Muggianu – ma ora occorre riuscire a garantire effettivamente i servizi sino alla nuova assegnazione e lavorare ventre a terra per restituire prospettive e dignità allo scalo marittimo di Arbatax». Per il giovane sindacalista, la condizione di abbandono e degrado «di una infrastruttura così importante posta al centro della costa orientale della Sardegna è inaccettabile; saremo vigili e combattivi fino alla fine».

Rocco Meloni, presidente del Consorzio albergatori Sardegna Costa Est (con sede a Tortolì) si dice soddisfatto perché è stata indetta la procedura di gara, con 83 milioni, per affidare il servizio di trasporto marittimo sulla tratta annuale e bisettimanale Civitavecchia-Arbatax-Cagliari, per la durata di un lustro. Anche se, continua a sostenere che avrebbe preferito un “bonus” in euro, a ogni viaggiatore che dovesse scegliere di sbarcare o anche ripartire dal porto di Arbatax. «Ma ora – rimarca il presidente del Consorzio albergatori – si tratta di fornire una risposta reale anche a tutti quanti operano nel settore del turismo (con tutti i suoi segmenti) per riuscire a potere programmare la stagione vacanziera. Ci auguriamo che la convenzione su questa tratta marittima, unica rimasta per tutta la durata dell’anno al nostro scalo, che per ora scadrà l’ultimo giorno del mese in corso, venga prorogata subito, quantomeno fino all’assegnazione provvisoria alla società che risulterà vincitrice per questo bando. Abbiamo necessità di riuscire a programmare quanto prima la stagione, potendo contare su collegamenti certi». A parere di Rocco Meloni, su questo punto occorre continuare a pressare con forza sul ministero competente e sulla giunta regionale. «A oggi – sottolinea l’imprenditore ogliastrino del settore ricettivo – abbiamo avuto pochissime prenotazioni. Vogliamo avere del certezze in relazione alle tratte marittime. E con questo intendo riferirmi anche alla Genova-Olbia-Arbatax e viceversa, oramai attivata soltanto per un mese e mezzo da fine luglio alla prima decade di settembre».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes