Via al confronto tra comuni delle zone interne

L’associazione Nino Carrus promuove un dibattito online con amministratori sardi e del centro Italia

MACOMER. Proseguono le videoconferenze online organizzate dall'Associazione Nino Carrus per mettere a confronto i giovani amministratori delle zone interne. Il terzo appuntamento è in programma venerdì 21 maggio e per la prima volta coinvolgerà anche due piccole realtà dell'Italia centrale, Monte San Martino, comune in provincia di Macerata, e Taranta Peligna, in provincia di Chieti, rappresentate rispettivamente da Valentina Carassai, assessora alla cultura, e dal primo cittadino Gian Paolo Rosato, che parleranno di smart village e del parco della Maiella. Insieme a loro saranno ospiti dell'Associazione guidata da Fausto Mura, Deborah Ladu, assessora del Comune di Ollolai, Antonio Piga, assessore comunale di Calangianus, ed Ennio Vacca, sindaco di Masullas, che illustreranno i progetti realizzati negli ultimi anni nei tre centri isolani.

«Sarà l'occasione per parlare di iniziative concrete e virtuose, e per dimostrare che, a dispetto delle difficoltà, anche nelle zone interne si può lavorare con profitto- spiega Fausto Mura – La decisione di coinvolgere due piccoli comuni dell'Italia appenninica apre nuovi orizzonti e serve a testimoniare che il tema zone interne non riguarda solo la Sardegna ma coinvolge vaste aree del nostro paese».

Il dibattito, moderato da Sandro Biccai, si potrà seguire in diretta collegandosi alle 19,00 alla pagina Facebook o al canale youtube dell'Associazione Carrus. L'Associazione "Nino Carrus" nasce a Borore nel 2005 per iniziativa di un gruppo di amici e di familiari di Nino Carrus, con il fine di ricordare la figura del politico sardo. Promuove attività di studio e di ricerca politico-culturale con particolare attenzione alla formazione delle giovani generazioni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes