Bosa Consiglio comunale in videoconferenza

Mozione della minoranza votata all’unanimità nel corso dell’ultima riunione in piazza Carmine

BOSA. Le future assemblee del consiglio comunale di Bosa potranno essere celebrate anche in videoconferenza. A deciderlo all’unanimità i consiglieri presenti nell’aula di piazza Carmine all’inizio della scorsa settimana. “Attivazione video conferenza per le sedute del Consiglio e delle Commissioni del Comune di Bosa stante lo svolgimento delle stesse anche in modalità di presenza promiscua e oltre l’orario di lavoro dei partecipanti nel rispetto della normativa vigente” la sintesi delle richieste messe nero su bianco dai consiglieri Rosalia Acca, Daniela Brundu, Alessandro Naitana, Salvatore Sanna e Anna Maria Carlini. A base delle motivazioni dell’interpellanza datata ai primi di aprile 2021, la richiesta della consigliera Claudia Mastinu che ha manifestato con nota ufficiale, la propria volontà di continuare ad adempiere all’impegno politico assunto nei confronti dei cittadini di Bosa partecipando alle adunanze del consiglio comunale e alle Commissioni in video conferenza. Le misure precauzionali straordinarie e le importanti restrizioni sugli spostamenti a seguito della pandemia, i motivi che hanno portato i consiglieri a chiedere lo svolgimento delle sedute del consiglio comunale a distanza come avviene in diversi comuni della penisola e anche dell’isola. «La mozione è stata votata all’unanimità, dopo alcuni minuti di sospensione che hanno permesso di aggiungere un emendamento voluto dalla maggioranza, che abbiamo anche noi condiviso» riferisce la capogruppo di Per Bosa Rosalia Acca. Resta quindi ora da valutare l’aspetto tecnico, che potrà permettere di realizzare anche a Bosa riunioni dove i consiglieri potranno partecipare attivamente anche da remoto. A quanto pare, almeno per le riunioni di giunta, qualche prova sarebbe già stata intrapresa attraverso una piattaforma specifica nei mesi scorsi. ( al.fa.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes